Mappa sito | Accessibilità | Note legali | Privacy
Salta testata e navigazione e vai al contenuto

Ti trovi qui: Liceo > Rassegna stampa

Non ti scordar di me 2017

giornata non ti scordar di me, ottobre 2017Chi ha detto che la scuola non può essere a colori? Venerdì 20 e sabato 21 al Liceo Newton di Chivasso genitori, docenti e tanti studenti si sono armati di pennelli, vernici e tanto entusiasmo per trasformare la scuola in cui vivono dipingendola a colori. Il risultato è sorprendente: aule arancio, azzurro avio, beige completamente ritinteggiate e pulite. L'iniziativa "Non ti scodar di me" ha avuto successo, soprattutto si è trasformata in una festa in cui i ragazzi hanno mescolato il lavoro da decoratori professionisti con il gioco. Sotto la regia del Dirigente Doriano Felletti, di alcuni genitori, tra cui i rappresentanti d'Istituto Marta Clara, Salvatore Modica e Gianfranco Scoppettone, delle collaboratrici del dirigente, la Vicepreside Rossella Pasquariello e Silvia Decarlini,  i ragazzi hanno scelto i colori e trasformato le aule aiutati dagli insegnanti.  Hanno iniziato spostando i banchi nei corridoi prima di  passare alla tinteggiatura delle pareti a suon di musica pop. Nelle classi c'era l'atmosfera un po' euforica di chi trasforma casa.

L'organizzazione dell'evento, gestita dai rappresentanti degli studenti Simona Cannizzo, Martina Trapani, Alessio Marchetti e Antonaci Andrea, ha funzionato bene. Le vernici sono state fornite da alcuni genitori e messe a disposizione della Scuola. L'iniziativa, nata qualche anno fa sulla scorta della manifestazione "Puliamo il mondo", indetta da Legambiente, con il tempo è diventata altro: rendere la scuola un posto migliore anche iniziando dall'edificio, laddove i fondi per l'edilizia scolastica non sempre sono disponibili. "Abbiamo pensato di scegliere questo week end per coinvolgere i ragazzi delle classi prime e aiutarli a conoscere il luogo ed ambientarsi" spiega Simona. Alessio:" Vogliamo poter dire "la scuola è nostra". Quest'anno l'intenzione è stata quella di proporre alle classi la possibilità di dipingere la propria aula. Molte prime hanno partecipato con entusiasmo, ma c'erano anche ragazzi più grandi come gli studenti della 4BLC. Chiara Plutino: "Non avevo mai partecipato prima. Ci siamo trasferiti nell'aula 64 ed è bello sentirla un po' nostra. La dipingeremo di azzurro e beige". I ragazzi della 1E hanno aderito in tanti. Diego Cicchella, in tuta con un pennello professionale in mano e un po' di vernice su una guancia: "E' giusto prendersi cura della nostra scuola. La 61 sarà arancio".  Sara Amabile: "Non volevo perdere una bella occasione per conoscere gli altri ragazzi e fare un'esperienza divertente" dice passando alla sua compagna Caterina la latta piena di colore. Si ride, si fa una foto in gruppo. Cristina Bregolin, mamma di un allievo di 1D: "Sono venuta a dare una mano e a conoscere l'ambiente". Marta Clara, che ha tre figli iscritti al Liceo: "È un'iniziativa che li mette in contatto con la scuola e li responsabilizza". Gli insegnanti hanno aiutato a loro volta. "E' un modo per fare esperienza della comunità scolastica al di là dei protocolli" commentano Giuseppina Farinato e Nicoletta Piovano. Elisabetta Calderini, docente di storia dell'arte,  si è occupata della supervisione artistica. Ognuno ha collaborato in qualche modo. E in prima linea c'è anche Renato, che gestisce il bar della scuola: a lui è toccata la cancellata dell'edificio. Non c'è dubbio: lunedì mattina il ritorno tra i banchi del Newton è stato a colori.

(A.P.) Pubblicato da La Nuova Periferia.

pdf Visuallizza la galleria
della giornata "Non ti scordar di me"

Torna ad inizio pagina

Liceo statale Classico Scientifico "Isaac Newton" - via Paleologi, 22, Chivasso (TO) - tel 0119109663
CF 82506520012 - posta certificata: TOPS190009@pec.istruzione.it - E-mail: TOPS190009@istruzione.it
www.liceonewton.gov.it
Valid XHTML 1.0! CSS Valido!